Gelato al caramello salato - La Fucina Culinaria
6939
post-template-default,single,single-post,postid-6939,single-format-standard,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Gelato al caramello salato

gelato1

Ho una vecchia gelatiera presa diversi anni fa con i punti all’Esselunga che userò si e no un paio di volte l’anno. Infatti solitamente preparo il gelato in casa più per far funzionare la gelatiera che per reale voglia di preparare il gelato.Tra l’altro con un solo cestello e per giunta di piccole dimensioni preparare più gusti è un impresa e poi a meno di non ricorrere ad addensanti che non sono di facile reperimento,il gelato casalingo appena lo estrai dalla gelatiera si scioglie alla velocità della luce e se lo congeli dopo qualche ora assume la durezza del basalto islandese!! 😀

Se non si è ancora capito io sono una fan della gelateria (di qualità,of course! A proposito la mia preferita a Bologna è la Cremeria Scirocco di Andrea Bandiera).

gelato2

Ma qualche settimana fa mi sono trovata un considerevole numero di tuorli da smaltire e dopo avere prodotto pasta frolla in quantità industriale ho pensato che un gelato “fatto e mangiato”ci poteva stare e nella scelta non ho avuto dubbi: gelato al caramello salato di Mercotte (una garanzia) via Cavoletto.

vuoto

Gelato al caramello salato

Ingredienti

200g di zucchero semolato

500ml di latte fresco
200ml di panna fresca
8 tuorli
2 bacche di vaniglia
1 cucchiaino fior di sale (io sale Maldon affumicato)

Procedimento:

In una piccola padella far sciogliere lo zucchero a fiamma bassa fino a quando lo zucchero si sarà caramellato assumendo un color marrone chiaro. A quel punto togliere la padella dal fuoco ed aggiungere poco per voltala panna bollente. Rimettere il tutto sul fuoco sempre a fiamma bassa sempre mescolando far sciogliere i grumi che si saranno quasi inevitabilmente formati (qui ci vuole un po’ di santa pazienza :- Cavoletto dixit ed io confermo). Aggiungere infine il fior di sale e spegnere.Versare il caramello in un tegame.
In una ciotola, sbattere i tuorli ed aggiungervi a filo il latte portato a ebollizione con le bacche di vaniglia. Aggiungere questo composto al caramello, rimettere il tutto sul fuoco a fiamma bassa, mescolando in continuazione fino a quando la crema inglese non inizia ad addensare velando il cucchiaio.

Spegnere,passare la crema al setaccio e farla completamente raffreddare

E’ consigliato raffreddarla nel tempo più veloce possibile,per es immergendo la ciotola in un’altra pine di acqua e ghiaccio.

Infine versare la crema inglese al caramello nella gelatiera.

No Comments

Post a Comment