Torta di mandorle e arancia con crema pasticcera all'arancia e cardamomo - La Fucina Culinaria
331
post-template-default,single,single-post,postid-331,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Torta di mandorle e arancia con crema pasticcera all’arancia e cardamomo

A grande richiesta,la torta del mio compleanno!

Una tortina morbida morbida, leggermente speziata preparata per un tè delle cinque improvvisato per spegnere le candeline.
La torta di mandorle e arancia è uno dei tanti dolci che Giuliana ha pubblicato su Coquinaria nel corso degli anni e la ricetta si trova nell’archivio.
Per renderla torta di compleanno l’ho semplicemente farcita con una crema pasticcera aromatizzata all’arancia e cardamomo.
E’ una torta che non prevede lievito,quindi occorre montare e successivamente incorporaremolto bene tuorli ed albumi.
Rimane umida all’interno e forse,oltre al sapore,è la caratteristica che più mi piace in questo dolce.

TORTA di MANDORLE e ARANCIA con crema pasticcera all’arancia e cardamomo

Ingredienti:
Il succo di 2 arance non trattate, non troppo grandi
la buccia grattugiata di una delle arance
La buccia di 1 limone grattugiata
3 tuorli
3 albumi montati a neve
150 gr zucchero
150 gr mandorle pelate tritate finissime (o nocciole)
50 gr mandorle con la buccia
50 gr biscotti secchi tritati

PROCEDIMENTO:
tostare le mandorle pelate in forno. Lasciarle raffreddare poi tritarle nel tritatutto con i biscotti secchi. Tostare anche le mandorle a lamelle e tenere da parte.Tritare anche le mandorle con la buccia, finemente ma non troppo.Grattugiare la buccia di una arancia.Spremere entrambe le arance filtrandone il succo.Montare i tuorli con parte dello zucchero, unire la buccia del limone e il succo e la scorza d’arancia, aggiungere quindi il trito di mandorle e biscotti secchi, infine montare a neve densissima gli albumi con il restante zucchero e unirli delicatamente all’impasto.La pastella che ne risulterà sarà abbastanza liquida, è normale.Imburrare e infarinare uno stampo piccolo, da 22 cm. è perfetto.Cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti, controllando, prima di toglierla dal forno, con lo stecchino.La torta all’interno dovrà essere un po’ umidiccia e morbida, ma cotta. Lo stecchino dovrà comunque uscire pulito al controllo.Far raffreddare su una gratella


Crema pasticcera all’arancia e cardamomo

Ingredienti :
250g di panna
1 tuorlo
1 uovo intero
15 g di maizena
50 g di zucchero semolatol
a scorza di un’arancia
1 bacca di cardamomo

Procedimento:
Far bollire la panna con la scorza dell’arancia ed i semi di cardamomo.
Nel frattempo lavorare a crema le uova con lo zucchero e la maizena setacciata.Versare la panna filtrata al colino sulla crema,passare al colino, cuocere,senza smettere di mescolare, fino ad ebollizione.

Tagliare la torta in tre dischi.
Appoggiare il primo disco sul piatto da portata,stendervi sopra con una spatola metà della crema.Coprire con il secondo disco,stendere l’altra metà della crema e mettere sopra l’ultimo disco.

Per guarnire:
marmellata di arance o albicocche
mandorle a lamelle
mandorle intere
zucchero a velo
palline di zucchero argentate

Intiepidire la marmellata sul fuoco,con essa ricoprire la torta anche su i lati.
Con l’aiuto di una spatola far aderire le mandorle a lamelle sulla torta.
Spolverarla con lo zucchero a velo ed infine guarnire con alcune mandorle intere e palline di zucchero

12 Comments
  • Semplicemente deliziosa. Posso chiederti che biscotti hai usato? Grazie.

    26 gennaio 2009 at 17:44
  • dadaumpa
    Rispondi

    Doveva essere proprio buona!!!!

    26 gennaio 2009 at 20:23
  • Virginia: solitamente uso i Digestive o gli Oro saiwa,questa volta avevo in casa dei Bucaneve,cmq l’importante è che siano biscotti secchi.

    Dadaumpa: grazie,sì era proprio buona!!

    26 gennaio 2009 at 20:54
  • Giuliana
    Rispondi

    Rita, intanto grazie per la stima e per aver scelto questa torta che io amo particolarmente.
    Come al solito, da par tuo, l’hai fatta diventare sontuosa…come ho già detto ne hai fatto un piccolo capolavoro di pasticceria.
    ti ruberò sicuramente l’idea.

    complimenti e auguri ancora.
    ciaoo
    Giuliana

    26 gennaio 2009 at 22:13
  • Oh, che bello! Proprio i Digestive ho da finire…
    Mi sa che la faccio…e anche al più presto…Grazie.

    26 gennaio 2009 at 22:22
  • Non c’e’ altro da dire aprte che meravigliosa !!! Ciao Lisa
    http://ricettedafairyskull.myblog.it/

    26 gennaio 2009 at 22:42
  • Ma se c’è stata una torta di comleanno allorc ‘era una festa da fare!
    Auguri in ritardo Rita!
    Questa torta senza burro mi sembra molto valida: con l’alimentazione padana e la vita sedentaria cercare di ridurre i grassi animali è diventata per me una necessità!

    27 gennaio 2009 at 10:23
  • Ciao Rita, Mi piace molto il profumo d’arancia nei dolci e aggiunta del cardamomo nella crema…brava e auguri in ritardo!!!

    28 gennaio 2009 at 12:20
  • Grazie a tutte!

    Staximo: è vero,non c’è burro e latte,ma è ricca di uova e mandorle,purtroppo a grassi e colesterolo non si scappa!!!

    Anna:ma con dei biscotti appositi,potrebbe andare bene anche per i celiaci?

    28 gennaio 2009 at 12:42
  • Nella torta ci sono solo 3 uova, non sono tante visto che uno non se la mangia tutta in un giorno. Come contenuto di colesterolo le uova sono state molto rivalutate: non fanno così male come si crede.
    Rimangono quindi solo le calorie delle mandorle… non so te, ma io devo ancora trovare una cosa buona che non faccia male! :o)

    30 gennaio 2009 at 8:38
  • Staximo:purtroppo nemmeno io e se mi ci metto d’impegno in un giorno riuscirei a mangiarla!!

    30 gennaio 2009 at 13:25

Post a Comment