Spuma calda (ma anche fredda) di panettone - La Fucina Culinaria
211
post-template-default,single,single-post,postid-211,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Spuma calda (ma anche fredda) di panettone

E’ vero le feste sono finite,da oggi bisognerebbe mettersi a dieta rigidissima,però sono sicura che a molte di voi sarà rimasto almeno un panettone e magari sono alla ricerca di una ricetta per utilizzarlo.
La spuma calda di panettone è stato il dessert per il pranzo di ieri e questa mattina mio fratello è venuto a bussare per chiedere se ne era rimasta,se ne è andato sconsolato,erano rimaste solo le due microgocce che vedete fotografate!

Per iniziare l’anno ho scelto una ricetta che preveda l’uso del sifone perchè le spume sono state tra le ricette più cliccate sul mio blog nel 2010,così quest’anno ci sarà un archivio più nutrito.
Calda questa spuma è da goduria pura,ma anche le due gocce erano buone anche fredde per cui la ricetta è approvata sia nella versione calda sia fredda.

La consiglio anche servita in tazza sopra ad un buon caffè,una coccola “super”.

E’ consigliabile preparare la crema  il giorno precedente all’utilizzo in modo che il panettone ceda tutto il suo aroma alla crema.

Per chi fosse alla ricerca di altre idee per utilizzare panettoni/pandori rimasti,suggerisco:
Sformatino di panettone
Pandortino

Spuma calda/fredda di Panettone
Ingredienti per 15 bicchierini
per la crema inglese
6 tuorli
120g di zucchero
300g di panna fresca
220g di latte

70g di panettone
Utensili:
pentolino
ciotole
colino
minipimer
sifone ISI
2-4 cartucce di gas

Procedimento:
Portare all’ebollizione il latte e la panna in un pentolino,nel frattempo lavorare i tuorli con lo zucchero.
Versare il latte e la panna sul composto,amalgamare,mettere sul fuoco molto basso e cuocere mescolando in continuazione fino a velatura del cucchiaio.
Versare la crema inglese sul panettone tagliato a piccoli pezzi,mescoalre bene,ricoprire con pellicola e quando il composto risulta tiepido mettere in frigo per 1 giorno.
Il giorno successivo frullare molto bene il composto e filtrarlo con un colino a maglie molto (oprazione importante per evitare che rimangano piccoli pezzi di panettone o canditi che potrebbero otturare l’ugello del sifone).
Scaldare la crema a bagnomaria cercando di non superare i 70°C.
Versare la crema nel sifone,chiudere,caricare con 1-2 cartucce (dipende dalla dimensione del sifone),scuotere con decisione e sifonare in un bicchiere.

5 Comments
  • noooooooooo!
    avevo già deciso come sarebbe finito il mio (finalmente..) ultimo panettone.. e invece.. non ho un sifone.
    Ok stà salendo nella liste delle cose da comprare!
    E poi verro a provare qualche tua spuma. assicurato!

    8 gennaio 2011 at 18:08
  • Mai sentita, dev’essere buonissima!!!! Mi si è aperto lo stomaco ora, uffi!!!! Un bacio e complimenti per il tuo blog!

    12 gennaio 2011 at 9:49
  • ricetta super, buon 2011, ciao

    12 gennaio 2011 at 15:35
  • “La consiglio anche servita in tazza sopra ad un buon caffè…”

    questo il consiglio che seguirò alla lettera. Bella ricetta!

    Ciao e piacere di conoscerti,

    12 gennaio 2011 at 17:13
  • Nuovi arrivi sul mio blog
    un bicchierino di spuma per tutti!!

    12 gennaio 2011 at 21:59

Post a Comment