Fichi caramellati espressi e da dispensa - La Fucina Culinaria
107
post-template-default,single,single-post,postid-107,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Fichi caramellati espressi e da dispensa

Sì,lo so il post sui fichi caramellati è inflazionatissimo in questo momento nei vari foodblog,però in casa della Fucina culinaria sono amatissimi soprattutto dal piccolo e tra la fine di agosto e gli inizi di settembre è d’obbligo farli.
Ogni anno devo dire che prendendoci la mano-soprattutto nel valutare quando la consistenza dello sciroppo è quella giusta- miglioro come risultato.
Se penso alla prima volta che li ho fatti,ancora rido: dei “carboncini”neri in uno sciroppo denso talmente duri che manco uscivano dal barattolo!! :-))

Siccome piacciono tanto,in tempo di fichi oltre a quelli da mettere in dispensa per l’inverno ,li faccio anche “espressi” e ce li mangiamo ancora tiepidi con il gelato,una goduria!!
Per quelli da dispensa uso ,a differenza di molte ricette viste sul web,l’acetoche sembrerà strano e che io nella vita alimentare di tutti i giorni non amo,anzi evito proprio,ma nella cottura dona ai fichi quelcosa in più che in altre ricette non trovo.

Fichi caramellati al Porto espressi
Ingredienti:
direi che è quasi “una non ricetta”
fichi
zucchero (metà peso rispetto a quello dei fichi)
spezie a piacere (anice stellato,cardamomo e pepe della Giamaica)
Porto a coprire i fichi per 3/4

Procedimento :
Mettere tuttti gli ingredienti in una pentola e cuocere fino a quando non si forma una sciroppo semi denso.
Se i fichi dovessero essere cotti,ma il liquido non dovesse essersi ancora addensato,conviene togliere i fichi e far restringere a sciroppo.

Fichi caramellati da dispensa (ricetta di Rossanina di Coquinaria)
Ingredienti:
1Kg di fichi
500g di zucchero (metà peso rispetto a quello dei fichi)
1 bicchiere e mezzo di aceto rosso
2 bicchieri di acqua.

Procedimento :
Mettere tuttti gli ingredienti in una pentola e cuocere fino a quando non si forma una sciroppo semi denso.
Versare fichi e sciroppo ancora bollenti dentro a vasi ben puliti,chiudere i vasi con le rispettive capsule,capovolgere il vaso per 5-10min per sanificare anche la capsula.
Ricapovolgere i vasi,farli raffreddare completamente e poi porli in dispensa.

7 Comments
  • wow, sono fantastici cara! e che buona idea quella di usare l’aceto, me la segno!

    10 settembre 2012 at 23:31
  • Anonymous
    Rispondi

    Quando vivevo ad Argenta ne ho fatta una scorpacciata di fichi caramellati. Ho sempre provato a farmi lasciare la ricetta, ma mai nessuno me l’ha detta 🙁 Ed eccola che, dopo anni, la trovo 🙂 La segno 🙂

    Grazie Rita 🙂

    11 settembre 2012 at 6:32
  • Quando vivevo ad Argenta ne ho fatta una scorpacciata di fichi caramellati. Ho sempre provato a farmi lasciare la ricetta, ma mai nessuno me l’ha detta 🙁 Ed eccola che, dopo anni, la trovo 🙂 La segno 🙂
    Grazie, Rita

    11 settembre 2012 at 6:42
  • Ciao se passi da me ed indovini il tema del mio prossimo contest vinci un libricino…ti aspetto!

    11 settembre 2012 at 17:11
  • Anche mia suocera fa dei fichi “da dispensa” con zucchero e aceto…e sono fantastici! Ma tu che fichi usi? Quelli grandi “normali” oppure quelli piccoli piccoli?

    11 settembre 2012 at 20:01
  • Jo,io uso quelli degli alberi che ho in giardino e possono variare come dimensioni.
    Gli anni in cui ne vengono tanti ,li divido per dimensioni e cerco di cuocerli separatamente.

    13 settembre 2012 at 14:53
  • grazie mille rita!

    22 luglio 2013 at 6:44

Post a Comment