16 agosto: 7 anni tra candeline e torce in fiamme - La Fucina Culinaria
186
post-template-default,single,single-post,postid-186,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

16 agosto: 7 anni tra candeline e torce in fiamme

Chiamandosi Tommaso,mio figlio non poteva non essere un bambino curioso.
La sua curiosità è proprio innata tanto che gli ha fatto decidere di nascere un mese e mezzo prima del previsto!Evidentemente la pancia della sua mamma iniziava ad annoiarlo e voleva esplorare nuovi “mondi.
Non ha però fatto bene il calcolo delle date,infatti penso abbia scelto il giorno peggiore (o uno dei peggiori) dell’anno per festeggiare il compleanno: il 16 agosto.
Non trovi nessuno,sono tutti in vacanza,i negozi ,reduci dai giorni di ferragosto,sono sguarniti anche dei beni di prima necessità,non parliamo poi dei giocattoli.
Se poi ti ritrovi due genitori come i sottoscritti hai ampie possibilità di spegnere le candeline non su di una spiaggia al caldo con la torta fatta dalla mamma,ma al freddo delle Isole Lofoten su di una cupcake presa nel forno del paese,come è successo l’anno scorso!!

Come avrete già capito,non festeggiamo il compleanno di Tommy in modo canonico,con la festicciola in giardino,tanti bambini,i parenti ed io non mi sbizzarrisco in pantagruelici buffet e torte a più piani!

Quest’anno,il 16 agosto,eravamo a casa ,per cui il caldo c’era ed io ho potuto preparare la torta!
Una semplice tortina,ma che per la mia famiglia è “la torta più buona che c’è”,quella che mia nonna (e a volte io) da sempre prepara per i compleanni e che senza quella per noi non è compleanno!
 

Si tratta di un pandispagna,bagnato con alchermes,farcito con uno strato di crema pasticcera al limone ed uno con crema pasticcera addizionata di Nutella,infine ricoperta con glassa di zucchero e confettini colorati.
Le candeline le abbiamo spente sul far della sera e quando è stato completamente buio,è arrivato un insolito regalo,sorpresa graditissima di mia zia e di mia cugina.
Ronny,un bravissimo artista di strada tedesco,ospite in quei giorni a casa loro,ha eseguito nel nostro giardino una sua performance con le torce infiammate.


Tommy dopo un primo momento di totale stupore,lo ha seguito senza mai distogliere lo sguardo e se fosse stato per lui, Ronny avrebbe dovuto proseguire nelle sue evoluzioni “infuocate”fino a notte inoltrata.

Le mie foto purtroppo sono di scarsa qualità,ma se volete sapere di più su Ronny,vi rimando al suo sito “teboaron“.
E qualche giorno dopo,per continuare i festeggiamenti, siamo volati al freddo,in mezzo a tanti mattoncini colorati!
Legoland,un’esperienza che merita un topic a parte
3 Comments
  • Auguri al festeggiato e complimenti per la torta!

    17 settembre 2011 at 14:52
  • che bei festeggiamenti!!! e quella torta è meravigliosa!!! 😉

    18 settembre 2011 at 7:45
  • Ciao Rita! Come stai?
    Mio figlio ha giocato con i lego all’infinito…magari Legoland ci fosse stata quando lui era piccolo!
    A presto..e quando hai bisogno di me..fa un fischio!

    20 settembre 2011 at 15:00

Post a Comment