Gnocchi di erba cipollina e speck per iniziare una nuova avventura culinaria - La Fucina Culinaria
64
post-template-default,single,single-post,postid-64,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Gnocchi di erba cipollina e speck per iniziare una nuova avventura culinaria

Quest’anno le ferie, quelle classiche,lunghe con il nostro solito viaggio non ci sono state.
 
 Con tutti i controlli cadenzati che abbiamo dovuto fare,l’ipotesi -per fortuna scongiurata -di un intervento,se avessimo prenotato una viaggio,per giunta all’estero, sarebbe stato tutto molto complicato da gestire e forse a malincuore avremmo dovuto rinunciare alla partenza!
Qualche giorno fa per ovviare alla mancate vacanze ho preparato un piatto che  ricorda la montagna,in particolare il Trentino da cui manchiamo da troppo tempo e così almeno per il tempo del pranzo ci è parso di essere a mangiare in una malga alpina.
Ho preparato degli gnocchi con l’erba cipollina nell’impasto,conditi con speck e burro,si potrebbe dire la versione “gnocchi” dei canederli.
Foto: forbici Zwilling

 

Per la preparazione di questa ricetta ho iniziato a prendere confidenza con i coltelli della Zwilling,con cui da questo mese parte una collaborazione della quale sono davvero orgogliosa,non solo perchè io ADORO  i loro prodotti,ma anche perchè l’essere scelta da un marchio così prestigioso ha fatto salire la mia autostima a mille,anzi ad un milione e  mi ha confermato che portare avanti un progetto legato alla qualità del prodotto,gestire il blog “come mi piace” e non “come dovrei “(per ottenere visibilità) alla fine mi dà le soddisfazioni che volevo avere.

Per tornare ai coltelli Zwilling nello specifico ho usato:
le forbici per tagliare gli steli di erba cipollina dalla piantina
il coltello Santoku  per tritarla finemente ed
il coltello da cucina per tagliare a dadini lo speck

Sì,Ok,ma gli gnocchi dove sono?
Eccoli:

Gnocchi di erba cipollina e speck
Ingredienti per 6-8 persone
Per gli gnocchi
1kg di patate gialle pesate con la buccia
300g di farina
1 mazzetto di erba cipollina
Per la salsa
250g di speck tagliato a fette spesse
burro q.b
sale q.b
Parmigiano q.b
Procedimento:
Lavare le patate,cuocerle con la buccia nella pentola a pressione oppure in abbondante acqua salata.
Sbucciarle ancora calde,passarle allo schiaccia patate per due volte e farle completamente raffreddare.
Con le forbici tagliare l’erba cipollina,lavarla sotto l’acqua corrente,asciugare gli steli dell’erba tamponandoli con carta assorbente.Su di un tagliere tagliare finemente l’erba cipollina
Su di una spianatoia mettere la farina,le patate schiacchiate fredde ed il trito di erba cipollina.
Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo,se necessario aggiungere altra farina.
Formare gli gnocchi.
Volendo gli gnocchi si possono congelare.
Per la salsa
Tagliare le fettine di speck prima a listarelle poi a piccoli dadini. Mettere i dadini di speck in una padella antiaderente,renderli croccanti,spegnere il fuoco ed aggiungere due noci di burro che si sciogieranno con il calore residuo.
Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata,scolarli e versarli nella padella con il burro e lo speck,tirarli sulla fiamma aggiungendo parmigiano.Se necessario salare,ma se lo speck è molto sapido potrebbe non essere necessario.


4 Comments
  • Quanto mi piace il Trentino e quanto mi piacciono i piatti di quella regione!
    Grazie per questa bella ricettina che preparerò quanto prima visto che ho delle patate adatte che sono un regalo dell’orto di una mia amica 😉

    28 agosto 2013 at 10:40
  • brava Rita! Sono felicissima per te, meriti grandi soddisfazioni perchè continui a seguire con coerenza e bravura la tua passione per la cucina e per i dolci.
    Ora inizierò a vedere le meraviglie che farai con tutte queste magnifiche attrezzature!
    Buon lavoro e complimenti!!

    Un bacio a te ma uno speciale a Tommy!

    Giuli

    28 agosto 2013 at 10:54
  • Ciao Rita! 😉 Bella l’idea di aggiungere il cipollino nell’impasto 😉
    Questi coltelli li conosco benissimo, anche io li uso da anni e me li feci regalare per il matrimonio, nonostante, pare, che i coltelli non rientrino proprio nei regali di nozze da farsi, sembra che portino sfortuna….ma nel mio caso invece hanno sempre reso la cucina, condivisa spesso con mio marito, un felice momento, visto la loro qualità ed aiuto indispensabile 😉 Complimenti per questa collaborazione 🙂
    un saluto,
    Dani

    29 agosto 2013 at 17:38
  • Amo molto la cucina del Trentino anche se in realtà non ci sono mai stata…strano eh…lo so ma cosa ci vuoi fare sono le contraddizioni che mi contraddistinguono!!!
    Favolosi questi gnocchi…ottima l’idea di arricchire l’impasto!!!

    A presto
    monica

    30 agosto 2013 at 13:49

Post a Comment