i PINELLINI....ovvero i Grissini di Sadler - La Fucina Culinaria
396
post-template-default,single,single-post,postid-396,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

i PINELLINI….ovvero i Grissini di Sadler

Spero che Claudio Sadler non me ne voglia,ma la ricetta dei suoi grissini me l’ha data Pinella e siccome vorrei ringraziarla concretamente per tutti quei magnifici dolci di cui ci delizia e dirle che le voglio bene, ho deciso di chiamare questi grissini i PINELLINI.

PINELLINI
Ingredienti:

farina 250g
lievito 10g
sale 5g
burro fuso 60g
acqua gassata 80ml

Procedimento:
la ricetta riportava solo gli ingredienti,per la lavorazione ho usato quella dei grissini torinesi.

Impastare tutti gli ingredienti,formare un rettangolo lungo e stretto (10×20-25 cm) alto circa mezzo cm,ungere la sua superficie con olio di oliva,ricoprire con semola di grano duro e porre a lievitare a campana per 20-30min.
Con l’aiuto di una spatola o di un coltello con la lama ampia, tagliare dei piccoli pezzi di pasta dal lato corto del rettangolo.
Prendere le due estremità del rettangolo con le mani e iniziare ad aprire le braccia,formando così i grissini,che naturalmente non dovranno superare la dimensione della teglia in cui andranno cotti!Se si dovessero rompere,si possono cuocere così come sono e sono ugualmente buoni!!
Spargere un po’ di sale Maldon sui grissini e cuocere in forno a 225°C fino a cottura.
Per gli altri componenti del piatto,aspettate qualche giorno e vi dirò tutto!
PSSS..:il barilino è fatto con l’impasto del pane casereccio del mio primo post.

2 Comments
  • La Mezzini è una gran forza!!! Questo piatto lo vorrei stanotte, magari con un po’ di quelle robine che preparate voi per accompagnare le tigelle…due raviole…
    Parlami di tutto nei dettagli….

    24 maggio 2008 at 18:26
  • Ohhh grazie!!! perchè devi sapere che una certa persona mi ha parlato di questi grissini, mi ha pure promesso la ricetta, ma se non la scrivevi tu …….
    😉

    25 maggio 2008 at 12:14

Post a Comment