Millefoglie - La Fucina Culinaria
278
post-template-default,single,single-post,postid-278,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Millefoglie

Sarebbe bello avere tempo e costanza per prepararsi la pasta sfoglia da sè,putroppo in casa “La fucina culinaria” non è così e quindi si pone spesso l’annoso problema di quale pasta sfoglia comprare.
Fresca,surgelata,stesa,in panetti?
con burro,con margarina,senza grassi idrogenati?e la marca, qual’è la migliore?
Io non amo la pasta sfoglia stesa che si trova nel banco frigo,di qualunque marca sia per me “puzza” di colla!!
Su coquinaria è molto quotata una pasta sfoglia con burro che si acquista alla LIDL,io al momento mi trovo bene con quella surgelata stesa e con burro di Picard,però l’ultima volta che ci sono andata,ho trovato anche questa: pasta sfoglia surgelata PAN (panetto da 1Kg).
Ammetto che quando a casa ho letto che tra gli ingredienti non figurava il burro,ho avuto qualche perplessità,però ci ho fatto il millefoglie del topic e uno strudel salato e le perplessità sono svanite:ottima,leggera,croccante e buona come sapore.

e voi che pasta sfoglia usate?


MILLEFOGLIE
Ingredienti:
500g di pasta sfoglia
zucchero semolato (facoltativo)
800g di crema pasticcera (preparata almeno un giorno prima)
fondente di zucchero
cacao amaro

Procedimento:
Stendere la pasta sfoglia e ricavarne tre rettangoli di 30X15cm circa,appoggiare i rettangoli su di una teglia rivestita di carta da forno e se piace ricoprire i rettangoli con zucchero semolato.
Con una forchetta bucherellare la pasta e cuocerla in forno a 180°C per 20-25min.
Far raffreddare.
Prendere un vassoio ed appoggiarvi sopra un rettangolo di pasta sfoglia,stendervi sopra la crema con l’aiuto di una sacca à poche,coprire-senza premere eccessivamente-con il 2° rettangolo,mettere un altro strato di crema ed infine mettere l’ultimo rettangolo di pasta sfoglia.
Scaldare a bagnomaria il fondente per ammorbidirlo (unire ad una parte un cucchiaino di cacao amaro,se si vuole colorarlo) ed usarlo per decorare il dolce.
Servire il dolce.

Note:
il millefoglie non è complesso da preparare,ma perchè sia buono pasta sfoglia e farcitura devono essere super!
Per la crema,trovo ottime per il millefoglie (ma non solo) quella di Bras e questa di Felder.

Crema pasticcera
Ingredienti:
500ml di latte
6 tuorli di uovo
120g di zucchero semolato
50g di maizena
1baccello di vaniglia
50g di burro

Procedimento:
Incidere il baccello di vaniglia per il lungo,prelevare con la punta del coltello i semini e metterli nel latte insieme alle due parti del baccello.Far bollire il latte.Nel frattempo lavorare a crema le uova con lo zucchero e la maizena setacciata.Versare il latte sulla crema,passare al colino e cuocere la crema ,senza smettere di mescolare, fino ad ebollizione.
Aggiungere il burro mescolando quando la crema si è intiepidita.

La crema deve presentarsi soda e compatta,quindi preparandola un giorno prima,si compatta appunto e si evita che coli mentre si monta il millefoglie.

Il millefoglie va montato e servito nel giro di poche ore,solo così si riesce ad apprezzare il contrasto tra la croccantezza della pasta sfoglia e la morbidezza della crema.

12 Comments
  • Virò
    Rispondi

    Dunque…ne ho provate diverse ma quella che mi dà maggiori soddisfazioni è la pasta sfoglia surgelata della Sma, sia stesa sia, quando si trova, in panetto.

    Bella la millefoglia trasformata in pasticcini!

    6 ottobre 2009 at 16:57
  • Ai dolci così non so propio resistere, troppo belli da vedere figurarsi a mangiarseli!! peccato non poterli assaggiare!

    6 ottobre 2009 at 15:21
  • mmmm ma che buona, la voglio, la voglio, la voglio!
    CAstagna

    6 ottobre 2009 at 15:52
  • La millefoglie è il mio dolce preferito… e il tuo mi sembra super!!!
    E’ da un po’ che medito di preparare la pasta sfoglia e appena la farò sicuramente la prima infornata sarà per il tuo millefoglie.
    … dimenticavo… anche io compro la sfoglia del LIDL… direi che è la meno peggio!
    ciao paola

    6 ottobre 2009 at 17:05
  • da quando ho imparato a farla me la faccio e me la surgelo in porzioni da 300g 🙂 sembra elaborato ma in realtà e’ solo un procedimento un po’lungo! altrimenti se devo comprarla generalmente prendo quella del banco frigo!bellissimo questo millefoglie, a presto

    6 ottobre 2009 at 17:59
  • Anch’io spero sempre di trovare il tempo per farmela da sola,ma c’è sempre altro che ha la precedenza!!Ma non demordo!

    6 ottobre 2009 at 19:41
  • Io, essendo celiaca, ho qualche difficoltà con la pasta sfoglia… ma mi piacerebbe provare la tua millefoglie!

    6 ottobre 2009 at 21:12
  • Ahimè al momento alla LIDL la pasta sfoglia con il burro non c’è più e non lo sarà almeno per il momento.
    Rita, a Palermo Picard manco l’ombra, però pensavo di scrivere alla PAN per capire se arrivano fino al profondo SUd!
    un pirottino di millefoglie lo accetto ben volentieri. smack!

    7 ottobre 2009 at 6:14
  • Io all’inventore della pasta sfoglia pronta farei un monumento. Non ho nessuna ambizione di provare a farla in casa, anche se molte foodblogger si sono già cimentate. Nun ce la fo’ 🙂
    La millefoglie per me è il dolce di Capodanno – da noi non manca mai.
    Meravigliosi questi quadrucci mignon.

    Un abbraccio
    Alex

    7 ottobre 2009 at 6:15
  • Anonymous
    Rispondi

    Rita è… M E R A V I G L I O S O !!!

    Dovresti davvero aprire una pasticceria, avresti la fila fuori!!!

    Silvia Zanotti

    7 ottobre 2009 at 10:42
  • che bella questa millefoglie, non l’ho mai fatta… potrebbe essere un primo tentativo!! che bell’aspetto invitante che ha

    7 ottobre 2009 at 11:32
  • RITAAAAAA!!!!!!
    ma che spettacolo, mi verrebbe da dare un morso al monitor!

    Brava Rita, come sempre del resto.

    Ah, anche io non ho ancora avuto la possibilità di provare a farmi la pasta sfoglia. Per ora quelle che più mi sono piaciute sono:
    una a marca METRO,surgelata, stesa in quadrati e confezionata in scatola con i fogli separati da carta e un’altra che vendono in un discount, da frigo, venduta arrotolata ma già stesa in rettangolo (l’aveva indicata Piggi quando postò i suoi torcetti con lo speck).

    Brava Rita. Baci

    8 ottobre 2009 at 11:38

Post a Comment