Essenza di mandorle - La Fucina Culinaria
182
post-template-default,single,single-post,postid-182,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Essenza di mandorle

Essenza di mandorle è il nome che ho dato alla seconda torta per il compleannno del consorte ( la prima è la tarte tiramisù di qualche post addietro),quella destinata ai colleghi dell’ufficio.
Titolo e torta non sono altro che una fusion di nomi e basi presi da quello splendido libro “Come musica” di Luca Mannori,che ancora una volta si è rivelato una preziosa fonte per dare corpo a certi abbinamenti che avevo in testa: mandorla dolce abbinata a mandorla amara in un contrasto di consistenze,come morbido/croccante.

Da questa mia idea sono nati due dischi di una profumatissima sbrisolona alle mandorle che racchiudono una bavarese al nocino** ed amaretti.
Io mi sono deliziata mangiando quel poco di dolce che era rimasto attaccato alle pareti dello stampo.
Mi è giunta voce che anche chi ne ha assaporato una fetta intera ha espresso lo stesso mio giudizio,anzi per esserne certo,qualcuno (leggi tutti :-)) ha fatto il bis!!

Essenza di mandorle
Ingredienti per una torta da 26cm di diametro

Sbrisolona alle mandorle
200g di farina 00
200g di zucchero semolato
200g di farina di mandorle
200g di burro
la scorza di un limone

Procedimento:
Nella ciotola della impastatrice usando la frusta k lavorare velocemente tutti gli ingredienti fino ad ottenere delle grosse briciole.Porre l’impasto in frigorifero per 30min.
Trascorso tale tempo riprendere l’impasto,dividerlo a metà e con ognuna ricoprire la superficie di due teglie da 24-26cm.
Non occorre premere o pressare le briciole.
Cuocere in forno a 180°C.
Lasciare l’impasto dentro alle teglie e farlo raffreddare.

Bavarese al nocino ed amaretti
60g tuorli
125ml di latte
40g di zucchero
5g di amido di riso (sostituito con maizena)
10g di colla di pesce
35g di nocino (**sostituire con liquore alla mandorla-che io non avevo!!)
400ml di panna fresca
200g di amaretti tritati molto finemente

Procedimento:
Mettere la colla di pesce ad ammollare in acqua fredda dentro ad una ciotola.
In un pentolino far bollire il latte,nel frattempo in una ciotola battere i tuorli con lo zucchero senza fare schiuma.
Versare il latte sopra il composto di tuorli e zucchero,rimetterlo nel tegame e cuocere a fuoco molto fino a velatura del cucchiaio.
Togliere dal fuoco ed unire la colla di pesce ben strizzata.
Lasciare raffreddare fino a 30-40°C , unire il nocino ,gli amaretti tritati e la panna montata.
In uno stampo a cerniera/anello per bavaresi da 26cm di diametro porre il primo disco di sbriciolona ( se ne l trasferimento si dovesse rompere,nn preoccuparsi!!),versare sopra di esso la bavarese,livellare la sua superficie ed appoggiarvi sopra il secondo disco di frolla.Premere leggermente per fare aderire e mettere la torta in frigo per almeno 6-8h oppure congelare.

5 Comments
  • Che meraviglia!

    4 ottobre 2011 at 4:52
  • Ma questa non è una torta, p uno spettacolo !! Me la copio perchè ci voglio assolutamente provare !

    4 ottobre 2011 at 7:53
  • deve essere squisita!!! mi sembra di sentire il delicato sapore di mandorle! 😉

    4 ottobre 2011 at 12:07
  • Hum che bontà!!! Beato il consort con tutte queste torte 🙂 bacioni

    4 ottobre 2011 at 15:12
  • Pur essendone ghiotta non ho mai provato a fare la sbrisolona.. grazie per la ricetta! 🙂

    5 ottobre 2011 at 9:29

Post a Comment