Crumble autunnale - La Fucina Culinaria
267
post-template-default,single,single-post,postid-267,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Crumble autunnale

Uno dei motivi per cui mi piacciono le giornate fredde e piovose è che oltre a stare al caldo sotto le coperte,leggerti un libro,guardarti un film,puoi anche deliziarti con un CRUMBLE!!!
L’anno scorso avevo fatto una versione con i frutti rossi,quest’anno invece ho usato le spezie.
Nella foto non c’è,ma ovviamente non è mancata la pallina di gelato,altrimenti per me non sarebbe crumble!!
Il bello dei crumble è che ci puoi mettere quello che vuoi e vengono sempre ottimi sia nel salato che nel dolce.
Se qualcuno avesse comunque bisogno di idee/tentazioni per lanciarsi consiglio vivamente questo libro: CRUMBLES di Camille Le Foll di Bibliotheca culinaria.,

Crumble autunnale

Ingredienti (per 8 pirofiline)
Frutta
1 mela
1 pera
1 banana
30g di uvetta.

Procedimento:
Far rinvenire l’uvetta in acqua calda per 5-10min.
Tagliare la frutta a piccoli pezzi (vanno bene anche delle fettine),mescolarli in una ciotola insieme all’uvetta,precedentemente strizzata ed asciugata con carta scottex.
Riempire le pirofiline.

Crumble di M.Santin
Ingredienti:
55g di farina
55g di zucchero di canna (metà muscovado e metà demerara)
45g di farina di mandorle
45g di burro
½ cucchiaino di mix di spezie (cannella,cardamomo,pepe giamaica,anice stellato)

Procedimento:
Impastare con le mani tutti gli ingredienti, creando delle grosse briciole con le quali ricoprire la frutta posta nelle pirofiline.Infornare a 180°C fino a quando il crumble non si colora.

Nota: se rimane dello sbriciolato,si può stendere su carta da forno e cuocere a 180°C fino a colorazione.
Far raffreddare e poi conservare in un contenitore.

8 Comments
  • Virò
    Rispondi

    Mi piacciono sia la preparazione sia le pirofiline da forno rettangolari…

    Quant’è la cottura? Una ventina di minuti circa?

    19 novembre 2009 at 7:54
  • Splendida preparazione, mi segno questa ricetta da provare quanto prima: ho voglia di profumi e sentori di questo tipo!
    Mi accodo ai complimenti per le pirofiline, meravigliose! Posso chiederti informazioni a riguardo: dove le hai prese? 🙂

    Grazie, buona giornata!

    19 novembre 2009 at 10:20
  • stupendo!

    19 novembre 2009 at 11:22
  • Che buono deve essere complimenti

    19 novembre 2009 at 13:12
  • Ciao! sono Katia una delle tue “compagne” di swappiamo i regali, felice di averti trovata non conoscevo proprio il tuo blog e questa ricetta, tutta speziata e’ splendida. Be’ a presto e speriamo di divertirci! bacioni

    21 novembre 2009 at 21:33
  • Benvenuta Kat,ti ho appena scritto!!

    23 novembre 2009 at 21:38
  • Per le pirofiline:
    sono la mia passione
    Quelle della foto sono Revol e sono quadrate profonde.
    Alcune le ho prese su questo sito francese:www.e-leonis.com
    Avviso prezzi buoni,molto efficienti,ma alla 1° spedizione il pacco non era adeguato e la merce è arrivata quasi tutta in frantumi!
    Ho rispedito i cocci,spendendo un tot e nel giro di pochi gg mi hanno rispedito la merce intatta!!
    Altre le ho prese a Bologna in negozio,cercando l’importatore di Revol per l’Italia e facendomi dire dove le potevo trovare a Bologna.
    Il 1° negozio che ho contattato non me le ha volute ordinare,il 2° sì nonostante non trattasse quegli articoli!!
    Se avete altre curiosità,chiedete!!

    23 novembre 2009 at 21:43
  • complimenti per il blog bellissimo e per le ricette!

    11 dicembre 2009 at 15:08

Post a Comment