Ciambella con crosticina di cioccolato, marmellata di arance e mandorle - La Fucina Culinaria
177
post-template-default,single,single-post,postid-177,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Ciambella con crosticina di cioccolato, marmellata di arance e mandorle

Quando preparava la ciambella la mia nonna  ricopriva sempre la superficie dell’impasto con dello zucchero semolato,in cottura si formava una crosticina che a me ha sempre fatto impazzire.
In questa ciambella c’è una mia personale interpretazione/evoluzione della crosticina,zucchero in granella,marmellata di arance homemade,mandorle,pinoli e chococaviar Venchi per renderla ancora più golosa.
Perchè l’impasto mentre cuoce e cresce possa sopportare ingredienti più pesanti del semplice zucchero semolato occorre che esso stesso sia sostenuto e quindi consiglio di utilizzare ricette tipo quella della ciambella alla panna o del plumcake,pena l’inglobamento degli ingredienti all’interno del dolce,che detto tra noi,non fanno comunque sfigurare il dolce,ma si ottiene tutt’altro.
Se vi fidate del vostro forno, a circa 10-15min dalla fine della cottura potete aggiungere altro zucchero e cioccolato alla superficie in modo da renderla ancora più pronunciata.
Da qualche giorno potete trovare alcune ricette del mio blog sul sito del cioccolato Venchi.
Ciambella con crosticina di cioccolato, marmellata di arance,mandorle e pinoli
Ingredienti:

3 uova
220 g di zucchero semolato
230g di farina con il lievito (Spadoni) in alterntiva 1/2 bustina di lievito
250 ml di panna fresca
scorza di un limone o arancia

Per la crosticina
marmellata di arance
mandorle e pinoli
Chococaviar Venchi
zucchero in granella

Procedimento:
Montare le uova con lo zucchero fino a quando non sono spumose,aggiungere la panna, mescolare, unire la farina .
Lavorare energicamente fino a quando l’impasto si presenta liscio ed omogeneo.
Versare in uno stampo tondo da 24-26cm di diametro imburrato ed infarinato.
Ricoprire l’intera superficie del dolce con qualche cucchiaino di marmellata di arance,mandorle,pinoli,zucchero in granella e chococaviar Venchi.
Cuocere in forno a 150-160°C per 50min (fare comunque la prova stecchino).
Una volta freddo togliere la ciambella dallo stampo,appoggiarla sul piatto da portata.
Volendo ricoprire con zucchero a velo.

13 Comments
  • delizia!!! anch’io adoro la crosticina delle ciambelle!!! ma questa è buona in ogni sua parte!!!

    19 ottobre 2011 at 12:20
  • mmmm cosa mi hai fatto ricordare! Anche mia nonna metteva sempre lo zucchero semolato sulla torta per far venire la crosticina in cottura…. 🙂
    Ottima la tua torta :)))

    19 ottobre 2011 at 12:25
  • Deliziosa!!!

    19 ottobre 2011 at 12:36
  • Che delizia!

    19 ottobre 2011 at 14:02
  • Non hai idea di quanti mi attiri quella crosticina …. baci

    19 ottobre 2011 at 16:49
  • E’ molto molto invitante quella superficie con tutte quelle bontà, ricorderò il suggerimento per tenerli su!

    19 ottobre 2011 at 16:52
  • anche mia nonnna faceva la crosticina di zucchero..ma la tua….DIVINA!!!

    20 ottobre 2011 at 6:58
  • Questo commento è stato eliminato dall’autore.

    20 ottobre 2011 at 9:19
  • Che bella, sa tanto di dolce della nonna!!
    Vera

    20 ottobre 2011 at 9:23
  • bellissima come ogni tua creazione, ho una sola invidia…non poterle assaggiare!!
    ciao a presto
    Valeria

    20 ottobre 2011 at 16:39
  • Ottima crostata e complimenti per la collaborazione con venchi 😉

    21 ottobre 2011 at 8:28
  • ma sai che la nonna Pepina metteva lo zucchero nello stampo? invece di imburrare e infarinarlo, lei imburrava e INzuccherava!!!!! fossi in te ci proverei…era una roba esagerata!

    Brava Rita e complimenti per la collaborazione con Venchi! :*

    21 ottobre 2011 at 11:17

Post a Comment