Un bicchiere per salutare l'estate - La Fucina Culinaria
102
post-template-default,single,single-post,postid-102,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Un bicchiere per salutare l’estate

Bicchiere Zafferano

Un’idea semplice e veloce da realizzare ma di gran effetto.

Bicchiere con mousse di mascarpone,lemon curd,fichi e more
Composto da
pandispagna bagnato con limoncello
mousse di mascarpone
lemon curd
fichi e more per decorare

Ingredienti per 6-8 biccheri

Per la mousse di mascarpone
250g di mascarpone
250g di panna fresca
1-2 cucchiai di zucchero a velo
Procedimento:
Nella planetaria montare insieme la panna ed il mascarpone.
Con l’aiuto di una frusta aggiungere uno o due cucchiai di zucchero a velo. 
Per il lemon curd
3 uova (M)
120g di succo di limone + scorza
120g di zucchero
100g dburro
Procedimento:

Con le uova,lo zucchero ed il succo di limone preparare sul fuoco una crema..Versare la crema sopra al burro e raffinarla con il minipimer per circa 1 min. Lasciare raffreddare la crema per qualche ora.Passare la crema al colino per ottenere un effetto vellutato.

Per il bicchiere:
Sul fondo del bicchiere mettere un piccolo pezzo di pandispagna,bagnarlo con un cucchiaio o più a seconda dei gusti di limoncello
Mettere la mousse di mascarpone ed il lemon curd dentro ad due sacche à poche distinte.
Alternare dentro al bicchierino uno strato di mousse ed uno di lemon .
Decorare con fichi e more.

Vi volevo segnalere che oggi prende il via a Foligno (PG) la XIV edizione de I Primi di Italia,come potete leggere dal comunicato stampa ci sono evevnti veramente interessanti.
Tra i cuochi presenti c’è Uliassi,di cui ho ancora nitide tutte le portate del pranzo fatto al suo ristorante nonostante siano passati già diversi anni e Riccardo Agostini del Piastrino di Pennabilli (PU),uno dei cuochi la cui cucina mi piacerebbe provare.

I PRIMI D’ITALIA: CUCINA CORSI & PERCORSIChe la cucina italiana sia tra le migliori al mondo è un dato di fatto e non è difficile da credere: ingredienti genuini sposati in ricette gustose, alcune vecchie di secoli e tramandate di famiglia in famiglia, altre frutto di inaspettati connubi di sapore e sperimentazione. Tradizioni culinarie differenti da regione a regione, se non da zona a zona… lItalia, da Nord a Sud, è il regno dell’alta cucina e delle prelibatezze per ogni palato. Nulla raggiunge il grado di soddisfazione che può dare un piatto ben preparato e ben riuscito, di quelli che incantano i commensali, che ricevevono complimenti e per il quale si fa volentieri il bis. Agli italiani, cucinare bene piace. Piacciono i sapori di casa, quelli che ci riportano ai tempi dell’infanzia, ma piace anche il guizzo della ricetta estrosa ma azzeccata, quella in cui gusti forti e contrapposti si annullano e amalgamano in sapori rotondi e vellutati.

MASTER IN PRIMI PIATTI:I Primi d’Italia propongono quattro giorni di appuntamenti all’insegna della cucina d’autore. Le ricette più indicate per portare nella cucina di casa la raffinatezza dei grandi chef, con lezioni adatte a chi della cucina di base sa già tutto e vuole ancora qualcosa di più, ma anche a chi ama le sfide gastronomiche o è semplicemente curioso di imparare i trucchi del mestiere. Nomi stellari per i Master in Primi Piatti, gli ormai celebri corsi giornalieri di alta cucina de I Primi d’Italia, per specializzarsi in ricette e piatti d’eccezione. Quest’anno saliranno in cattedra due dei migliori chef del panorama nazionale, molto diversi tra di loro ma accomunati da una grande passione per il gusto e dalle solide basi dell’alta cucina italiana. Due anime contrapposte quelle dello Chef Mauro Uliassi dell“Uliassi” di Senigallia (AN), professionista del gusto d’avanguardia che ama la sperimentazione, pur restando un rigoroso custode dell’antica tradizione, che giovedì 27 settembre, dalle 10 alle 15, si cimenterà in La mia cucina carpe diem tra innovazione e tradizione. Una linea netta, invece, quella dello Chef Gennaro Esposito del ristorante “Torre del Saracino” di Vico Equense (NA), una linea contraddistinta da maestria, continua evoluzione e frizzante creatività, tutte concentrate in La mia terra, la memoria, l’arte della cucina, dalle 10 alle 15 di venerdì 28 settembre. Piccole perle di saggezza gastronomica: al termine della sua lezione, lo Chef Gennaro Esposito insegnerà ai suoi “alunni” tutti i trucchi per riconoscere la pasta di qualità.

A TAVOLA CON LE STELLE:A grande richiesta, in questa XIV edizione del Festival, torna uno degli appuntamenti degustativi più gettonati: A Tavola con le Stelle. I grandi nomi dell’alta cucina presentano menu completi tutti a base di primi piatti: Giovedì 27 settembre ore 21 Chef Mauro Uliassi; venerdì 28 settembre ore 21 Chef Riccardo Agostini e Chef Alfio Ghezzi, sabato 29 settembre ore 21 Chef Peter Brunel e Chef Felice Sgarra.

ITINERARI DEL GUSTO/PASTA D’AUTORE:Ma la “cucina di marca” a I Primi d’Italia non si ferma qui: ricchissimo il calendario delle sessioni Itinerari del Gusto/Pasta d´Autore, dove le paste firmate incontrano le mani dei cuochi più ricercati, per dare vita a golose rivisitazioni delle paste più famose d’Italia. Si comincia giovedì 27 settembre alle ore 19 con “Minestra quadrucci e ceci” Torgiano in Tavola con Rita Boini, per seguire venerdì 28 settembre, sempre alle 19 con “100 anni di passione per la pasta” con Fabrizio Rivaroli a cura di La Molisana. Tanti gli appuntamenti per sabato 29 settembre: ore 11 “La pasta: antico rito dei giorni di festa” Il Ristorante Redibis a L’Orto degli Angeli; ore 13 “La pasta di farro” a cura di Prometeo; ore 15 “I sapori del Piemonte” con Beppe Sardi a cura del Consorzio di tutela varietà risi tipici italiani; ore 17 “A tutto gusto, senza glutine” con Anna Moroni a cura di Ac Conad e alle 19 “Sua pastità… Il Bucatino quadrato” con Domenica Vagnarelli a cura di Pastificio Verrigni. Boom di appuntamenti anche per domenica 30 settembre, a partire dalle ore 11 con “La lasagna al farro” a cura di Prometeo; alle 13 “Primi piatti al sagrantino” con Anna Moroni a cura di Agricola Romanelli; alle 15 “Il re dei cereali: il Riso” con Beppe Sardi a cura del Consorzio di tutela varietà risi tipici italiani; alle ore 17 “Cucina Romana: la Gricia” con Giuseppe Claudio Fruci a cura di Ristorante Bar del Fico e alle 19 “Maccheroni: le gemme della tradizione vesuviana” con Antonio Tubelli a cura di Le Gemme del Vesuvio.

3 Comments
  • Delizioso!!!

    27 settembre 2012 at 6:58
  • è dɑ una settimana che cerco e quеsto articoⅼο è la spla coѕa interessantе chhe ho trovato.
    Realmente promettente. Se tutte le persone che creano pagine ԝeb facessero attеnzione di fornire materiɑle attraente come questo internet sarebbe certamente molto pіù fгuibile.
    Ti ringrazio!!

    27 novembre 2017 at 6:38
  • Ciаao una mia amica mmi ha inviato la url dii questo
    blоg e sono paѕsata a vedere se veramente merita.
    Mi piace considerevolmente. Subito aggiunto trɑ i pгeferiti.Splеndido blog e
    grafіⅽa spettacolare

    4 dicembre 2017 at 8:34

Post a Comment