Crostata cioccolato e pere di Knam o quasi... - La Fucina Culinaria
53
post-template-default,single,single-post,postid-53,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Crostata cioccolato e pere di Knam o quasi…

Basta dolci light,il blog riprende il suo consueto percorso iperglicemico!
Dopo averla vista su Coquinaria e sul bellissimo blog di Pasqualina,mi sono decisa a provare anche io la crostata al cioccolato di Ernest Knam,a cui ho apportato una variante personale aggiungendo delle pere.
Questa crostata è servita per sfamare un branco di lupi e lupetti al loro primo incontro della stagione e dopo 5 minuti esatti che era stata appoggiata sul tavolo non era rimasta nemmeno l’ombra di una briciola!!

Per venire ad aspetti più tecnici sulla ricetta,io ho usato la ricetta presa da Coqui e Pasqualina dove la frolla usata è diversa da quella della ricetta presente sul libro l’Arte del dolce di Knam.
La torta è venuta bene e mi hanno detto essere molto buona,ma a me la frolla non ha convinto del tutto: ho visto foto di questa ricetta con bellissime crostata dalle righe integre e perfette.
Forse può dipendere dal tipo di cacao usato (il cacao è fortemente igroscopico e quindi richiede in base alla sua umidità un bilanciamento dei liquidi),ma a me,nonostante il riposo di diverse ore in frigo,è venuta una frolla molto appiccicosa e che,come potete vedere anche dalla prima foto,si è rilassata in cottura. E dire che avevo preferito questa ricetta che prevede l’uso di un uovo all’altra con solo tuorli,perchè le frolla con anche albume sono più elastiche e si stendono meglio.
Qualcuna/o ha avuto esperienze simili con questa gettonatissima crostata?

Nel prossimo post farò una variazione di questa crostata a cui ho lavorato.

 
Crostata al cioccolato e pere
Ingredienti per uno stampo da 24cm di diametro
Per la pasta frolla al cacao
150g di burro morbido
150g di zucchero semolato
1 uovo
1 bacca di vaniglia
6g di lievito per dolci
280g di farina 00
25g di cacao amaro in polvere
un pizzico di sale
Procedimento:
montate il burro con lo zucchero e il pizzico di sale, aggiungete l’uovo e continuate a montare fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite la farina setacciata con il cacao e il lievito e impastate velocemente fino a che il composto non diventi uniforme, Formate un panetto, avvolgetela nella pellicola e riponetela in frigo per un minimo di 4 ore.
Per la crema pasticciera
250g di latte intero
una bacca di vaniglia
15g di farina 00
5g di fecola di patate
2 tuorli
40g di zucchero semolato
1 pizzico di sale,
 
Per la ganache al cioccolato
125g di panna liquida
190g di cioccolato fondente tritato
Procedimento:
Preparate la crema pasticcera. Scaldate il latte con la vaniglia.
Sbattere  i tuorli con lo zucchero, il sale, le farine. Unite il latte caldo e portare a bollore. Spegnere e lasciare intiepidire.
Preparare una ganache scaldando la panna e versandola sul cioccolato fondente tritato. Unire o due composti ottenendo la crema al cioccolato.
 
Inoltre
2 pere williams tagliate a dadini e saltate in padella fino a quando non risultano mordide
Assemblaggio finale
Preriscaldate il forno a 180°. Stendere la frolla a 3-4 mm. Foderare uno stampo da crostata da 24 cm. Conservare un terzo di impasto per le strisce. Versare la crema al cioccolato. Aggiungere le pere a dadini.
Realizzare le strisce di pasta frolla e decorate la crostata a formare una griglia.
Infornate per almeno 40 minuti.


4 Comments
  • Ma che bontà!!!

    18 novembre 2013 at 13:33
  • mai fatta ma la devo provare, troppo golosa!!!

    18 novembre 2013 at 14:42
  • Rita, ti aiuto poco perchè l’ho fatta anch’io ma in versione senza glutine e si è spatasciata in modo clamoroso:
    http://www.dolcipasticci.it/crostata-cioccolato-e-pere-senza-glutine/
    però il sapore era fantastico!!!
    L’avevo fatta con le pere anche io ma senza le righe sopra.
    Aspetto di vedere la tua versione modificata!

    19 novembre 2013 at 8:04
  • Ciao Rita! Mi dispiace che tu abbia avuto problemi con la frolla. Io l’ho fatta decine di volte e mi è sempre venuta bene. Posso dirti che ho usato sempre lo stesso cacao in polvere della VanHouten. Non so se è questo che ha fatto la differenza ma, leggendo anche le tue riflessioni, penso sia così. Un bacio

    23 gennaio 2014 at 21:39

Post a Comment