Le polpettine di Bruno Barbieri - La Fucina Culinaria
313
post-template-default,single,single-post,postid-313,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Le polpettine di Bruno Barbieri

Per una volta non parlo di dolci,ma di salato!
Qualche mese ,ispirata dalla foto di copertina,ho acquistato il libro “Polpette,che passione” di Bruno Barbieri (ed.Bibliotheca culinaria)e devo dire che ancora una volta sono stata soddisfattissima dei miei acquisti “a scatola chiusa”.

E’ un piccolo librino,agevole da tenere sottomano mentre cucini, chiaro e lineare sia nella grafica che nelle spiegazioni,le foto poi ti invogliano a provare tutte le ricette!
Ci sono tantissime idee con carne,pesce,formaggio,verdure,tanto che ci potresti organizzare una cena completa a base di polpette e che cena!perchè un altro merito di Bruno Barbiere è di rendere “raffinata” anche una piccola polpetta preparata magari con degli avanzi.
Complice un gorgonzola strepitoso della Valsassina,io ho deciso di testare il libro con le
Polpettine di patate e spinaci ai pistacchi con fonduta di gorgonzola
di Bruno Barbieri

Ingredienti

Per le polpettine:
250g di spinaci freschi
110g di polpa di patate lessate
40g di parmigiano reggiano
1 tuorlo d’uovo
100g di pistacchi tritati
100g di burro
Olio evo
Sale e pepe

Spadellare con olio di oliva e burro gli spinaci,tritarli con il coltello,unirli alle patate,aggiungere il parmigiano,il tuorlo ed impastare.
Aggiustare di sale e pepe,formare delle piccole polpettine,passarle nei pistacchi e rosolarle nel burro per qualche minuto.Scolarle,asciugarle su carta da cucina,tenerle al caldo.

Per la fonduta:
100g di gorgonzola dolce
120g di panna liquida
Pepe bianco

Fondere il gorgonzola a bagnomaria con la panna ,condire con il pepe e filtrare per ottenere una crema vellutata.

Suddividere la fonduta nei bicchierini,infilzare le polpettine due per volta su spiedini di legno ed appoggiare sui bicchierini.

10 Comments
  • ciao Bella! mi piace questa tua preparazione salata.
    e grazie per avermi fatto conoscere il libro di Barbieri.

    29 aprile 2009 at 9:44
  • Virò
    Rispondi

    Qualche volta seguo la trasmissione di Barbieri sul Gambero Rosso e lo trovo umanamente antipatico ma geniale in cucina…
    Utilizza spesso, come in questo caso, ingredienti semplici abbinati con originalità e garbo…Qui mi piacciono la panatura croccante con i pistacchi, la rosolatura nel burro anzichè nell’olio, il contrasto con il sapore forte del gorgonzola…
    Ribadisco: antipatico ma geniale…

    29 aprile 2009 at 13:37
  • Ciao Cinzietta!!
    Virò,io non ho Sky e guardo pochissima TV,per cui non te lo so dire,dal libro -per fortuna- traspare solo il latogeniale!!

    29 aprile 2009 at 20:47
  • bellissima questa ricetta! brava!

    30 aprile 2009 at 12:38
  • Rita, passa dal mio blog, c’è un premio per te.
    Buon ponte
    Mandi

    30 aprile 2009 at 17:45
  • Rita, giusto due giorni fa ho acquistato due libricini della stessa collana, e ho dato un’occhiata al libro di Barbieri, ripromettendomi di prenderlo prossimamente.
    E mi avevano colpito proprio queste polpette…
    Grazie per averle proposte!
    🙂

    1 maggio 2009 at 19:28
  • Anonymous
    Rispondi

    mi piace tantissimo la cucina di Bruno Barbieri, grazie per aver postato queste polpettine! quasi quasi mi compro il libro…!

    3 maggio 2009 at 21:23
  • Ciao Rita, finalmente sono riuscita ad iscrivermi per poter lasciare un commento.
    Adoro Bruno Barbieri, così come Igles Corelli e altri chef un po’ “ruspanti” (loro 2 in particoalre sono cresciuti insieme al Trigabolo).
    Farò mie le polpettine che trovo intrigantissime e, per la prima volta, ti faccio i complimenti per il tuo gradevolissimo blog. Baci

    6 maggio 2009 at 9:22
  • Anonymous
    Rispondi

    Rita scusa, ma le polpettine vanno servite calde?

    23 aprile 2010 at 13:51
  • Le polpettine possono essere servite sia calde che fredde!Sono sempre squisite!!

    8 maggio 2010 at 20:51

Post a Comment