Panbrioche delle Sorelle Simili - La Fucina Culinaria
155
post-template-default,single,single-post,postid-155,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Panbrioche delle Sorelle Simili

Ho perso il conto delle volte in cui ho preparato questo panbrioche,sempre però come base per girandole farcite,mai “nature”.
Io ne sono perdutamente innamorata,viene molto soffice,non è troppo burroso,non è molto complesso come lavorazione ed in in numero ragionevole di ore potete pensare di addentarlo!!
Per accompagnare il mio primo patè non potevo non scegliere lui!
PAN BRIOCHE delle Sorelle Simili
Ingredienti:

Per il lievitino
150 g farina 00 di forza
90 g di acqua
30 g di lievito di birra

Impastare velocemente e fare riposare per 40-45 minuti fino al suo raddoppio coperto a temp. ambiente.
Per l’impasto
350 di farina 00 di forza
50 g di acqua
100 g di burro a pomata
30 g di zucchero
10 g di sale
2 uova

Fare un impasto sul tavolo con il resto degli ingredienti e lavoratelo bene.
Appena il lievitino è pronto mettetelo sul tavolo schiacciatelo bene e tiratelo con il le mani, metterlo al centro il secondo impasto poi cominciare a lavorarlo battendo finchè non ci saranno più striature bianche il che indica che i due impasti si sono già completamente amalgamati.
Impastare tutti gli ingredenti con l’impastatrice ed aggingere il lievitino a pezzi e lavorare con il gancio per ca. 10 min su vel. 1)
Mettere in una ciotola unta di burro e fatelo lievitare per 1 ora – 1 ora e mezza.
Con l’impasto realizzare una treccia,l’ho messa in uno stampo grande da plumcake,ho fatto lievitare per un’altra 1ora/ ora emezza e poi ho cotto a 180°C.

Per il patè…stay tuned :-))

7 Comments
  • Le sorelle Simili non tradiscono mai . . . anche io adoro le loro ricette. Questo panbrioche non l’ho ancora provato, ma prendo subito nota della ricetta. Complimenti!

    11 gennaio 2012 at 21:51
  • come già sai, l’ho sperimentato anch’io per la prima volta, e mi ha soddisfatto, soprattutto per accompagnare quelle preparazioni che già prevedono massiccia presenza di burro…

    Ottimo proprio, lo rifarò sicuramente..

    11 gennaio 2012 at 22:33
  • Ciao Rita,cercando in rete qualche ricetta delle Simili,sono approdata qui.Complimenti,il panbrioche ti è venuto benissimo.Lo faccio spesso anch’io per fare il ventaglio delle Simili.Ho leto che sei di Bologna,io sono originaria di napoli,ma ho sposato un ragazzo della provincia di bologna,per cui sono anch’io della zona.Un abbraccio Anna

    12 gennaio 2012 at 7:28
  • che soffice meraviglia!!! 😉

    12 gennaio 2012 at 7:50
  • Questo panbrioche lo preparo spesso anch’io, lo trovo buonissimo. Ultimamente ho solo diminuito un po’ il lievito e aumentato i tempi di lievitazione. Fantastico!!
    Ciao

    12 gennaio 2012 at 10:50
  • Buonissimo….io faccio anche la versione salata con il ventaglio….e’ ottimo….

    12 gennaio 2012 at 11:10
  • La ricetta del panbrioche delle Simili è una garanzia e la tua versione è perfetta. Io volevo preparlo sotto natale come accompagamemnto al mio paté di fegatini di pollo…ma non ce l’ho fatta. Urge rimediare 🙂 Davvero complimenti
    simo

    12 gennaio 2012 at 11:27

Post a Comment