Plumcake al cioccolato fondente con gocce di cioccolato al latte - La Fucina Culinaria
33
post-template-default,single,single-post,postid-33,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Plumcake al cioccolato fondente con gocce di cioccolato al latte

Sono certa che avete ancora del cioccolato delle uova di Pasqua nella vostra dispensa e che vorreste usarlo,ma non trovate una ricetta abbastanza golosa!

E sono anche quasi sicura che avete sia cioccolato al latte sia fondente.

Io spero di avervi già ingolosito con le tre foto precedenti,se ancora vi rimane qualche dubbio vi dico che non dovete ASSOLUTAMENTE perdervi il PLUMCAKE AL CIOCCOLATO FONDENTE con GOCCE di CIOCCOLATO al LATTE di Iginio Massari.
 

ATTENZIONE :dosaggio ingredienti corretto il 31.05.2015.Ristampare ricetta se si era salvata in precedenza.

Plumcake al cioccolato fondente con gocce di cioccolato al latte
Da Non solo zucchero vol 1
Dose per due stampi da plumcake uno da 30cm ed uno da 20cm
200g di Burro a pomata
150 g di Zucchero
100-110g di cioccolato fondente
35g  di miele d’acacia
20g di latte
320g di uova intere ( a temperatura ambiente)
8g di  lievito per dolci
200g  di farina  00
200g di cioccolato al latte in gocce o a piccoli pezzi
un pizzico di sale

ProcedimentoNote:
1) l’impasto del plumcake è congelabile per cui conviene preparare una quantità maggiore di impasto che risulta meglio lavorabile,suddividerla in vari stampi e congelare quelli che non occorrono nell’immediato.
2) per una perfetta riuscita del dolce è fondamentale che il burro sia pomata e che sia ben montato con lo zucchero.

Ho messo la foto della montata burro e zucchero perchè possa essere di aiuto.

Montare in planetaria con la foglia, lavorando a media velocità, il burro pomata e lo zucchero; dopo circa 10 minuti incorporare il cioccolato fondente sciolto ma non caldo, il miele e il sale. Aggiungere pian piano il latte e le uova  alternando la farina setacciata con il lievito.Infine incorporare le gocce di cioccolato al latte.
Imburrare ed infarinare gli stampi da plumcake. Suddividere e versare l’impasto negli stampi e  tagliare al centro nella direzione della lunghezza con una spatola immersa nel burro fuso.
Infornare a 180°C ,il tempo varia a seconda della dimensione dello stampo usato per cui è indispensabile fare la prova dello stecchino.

11 Comments
  • Io ho finito tutti gli avanzi di uova.
    Il plumcake sarà buonissimo, è da provare sicuramente. Buona serata, a presto!

    28 maggio 2014 at 19:53
  • O__O delizioso 😛

    28 maggio 2014 at 20:02
  • Deliziosissimo,direi !!
    Any,allora prendi dell’ottimo cioccolato e sarà ancora più buono,se posssibile! 😀

    28 maggio 2014 at 20:07
  • Bellissima ricetta E molto interessante il discorso del congelamento!
    Vanno inforno direttamente congelati?

    29 maggio 2014 at 5:38
  • letizia montalbano
    Rispondi

    voglio proprio provarla… solo 75g di farina?

    31 maggio 2014 at 5:04
  • Letizia,
    grazie di esserti accorta dell’errore.
    Credo do aver fatto “casino” con il salvataggio del file per cui non solo la farina ma dallo zucchero in poi tutti gli ingredienti avevano il dosaggio sbagliato.

    31 maggio 2014 at 9:56
  • Sono curiosa di provare il congelamento dell’impasto. E in forno ancora congelato va messo?

    1 giugno 2014 at 7:20
  • P.s. grazie! 🙂

    1 giugno 2014 at 7:21
  • Questo e ‘ il più buon plum cake al ciocco che ho fatto. Insuperabile per sofficita’ e gusto persistente di fondente. Con lo stampo da 27 cm ho fatto un quarto delle dosi del testo di Massari. Anche nelle monoporzioni viene benissimo. Mi hai ricordato che è nella lunga lista di ricette fatte ancora da postare

    3 giugno 2014 at 19:35
  • Sono contenta che questo plumcake stia riscuotendo tanto successo,in effetti è davvero godurioso.

    Confermo,si può cuocere da congelato,ovviamente i tempi di cottura si allungano.

    4 giugno 2014 at 21:12

Post a Comment