Pannacotta alla liquerizia con composta ai lamponi e gelatina al Moscato - La Fucina Culinaria
12
post-template-default,single,single-post,postid-12,single-format-standard,cookies-not-set,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Pannacotta alla liquerizia con composta ai lamponi e gelatina al Moscato

Ennesima variazione aromatica della pannacotta,questa volta l’ho fatta alla liquerizia,accompagnata da una composta di lamponi e gelatina al Moscato.
La base è sempre quella al cioccolato bianco presa dal blog di Pinella.

Pannacotta alla liquerizia con composta ai lamponi e gelatina al Moscato
Ingredienti:
250 g di latte fresco intero
250 g di panna fresca liquida
100 g di cioccolato bianco
80-100 g di zucchero
4 g di gelatina in fogli da 2 g
6-8 pezzi di liquerizia pura Amarelli

Per decorare
1 cestino di lamponi
1 cucchiaio di  zucchero semolato
1 cucchiaio di succo di limone
gelatina al Moscato a piacere

Procedimento:
Riunire la panna,il latte e la liquerizia* in una casseruola e portare al bollore. Unire lo zucchero. Far idratare la gelatina in acqua fredda. Far fondere il cioccolato bianco nel microonde . Versare il composto caldo sul cioccolato fuso. Completare con la gelatina ben strizzata. Passare tutto al setaccio e versare nei bicchierini. Far raffreddare completamente in frigorifero.
*nota: molto probabilmente i pezzi di liquerizia  non si scioglieranno completamente.

Per decorare
In una padella mettere i lamponi con 1 o 2 cucchiai di zucchero semolato ed il succo del limone,fare cuocere fino a quando i lamponi si saranno disfatti ed il liquido è diventato sciropposo.
Far raffreddare.Decorare con la composta di lamponi  e la gelatina al Moscato i bicchierini di pannacotta.

1 Comment
  • Ciao Rita ma sei bravissima, ho fatto un giro per il blog e certamente la tua passione per i dolci la fa da padrona, complimenti, verrò a consultarti spesso per imparare a fare qualcosa di buono! A presto.
    Enrica

    9 febbraio 2015 at 8:19

Post a Comment